LIBRI LETTI: TRUSS

Standard

Un manuale sulla punteggiatura, inaspettato e clamoroso bestseller in Inghilterra e negli Stati Uniti, scritto da una giornalista stanca di rabbrividire leggendo testi in cui punti e virgole sono messi al posto sbagliato. Tra esilaranti equivoci e clamorosi errori derivanti da un uso improprio della punteggiatura, Lynne Truss ci insegna a comunicare nel rispetto della lingua e delle sue regole. L’autrice usando in pieno l’humor britannico – con cui non sono entrato proprio in sintonia devo dire – ci racconta la storia, l’uso e l’abuso dei segni di punteggiatura: virgola, punto, apostrofo, virgolette, trattini. L’elemento che più penalizza il libro, o meglio il lettore italiano è una non proprio adeguata traduzione che riporta gli esempi/consigli che l’autrice ha confezionato con l’inglese, e ovviamente poi nella traduzione italiana perdono, e in più di qualche caso sono completamente diversi. Peccato, peccato per una traduzione non accurata, o meglio per la mancanza di equivalenti italiani. Bella idea, bello il fatto che sia diventato un bestseller su un argomento di così non proprio largo respiro, meno la riuscita, ma non sempre le ciambelle riescono col buco.