LIBRI LETTI: CAMERON

Standard

 

2fdcbe94394baa8437d6df7eee414e2d_w600_h_mw_mh_cs_cx_cy

«Io non l’ascolto: sono tutte sciocchezze. Sto elaborando un nuovo problema: trovare il valore di n tale che n più qualsiasi altra cosa nella vita ti faccia sentire felice. A che cosa equivarrebbe n? Trova n».

Dal risvolto di copertina: In un passaggio apparentemente marginale del racconto che dà il titolo a questa raccolta, la protagonista offre al suo professore di matematica, passato a trovarla, un bicchier d’acqua. Poi, mentre lo guarda, la ragazza è colpita dall’assoluta naturalezza di quel gesto, che l’uomo compie «come se in vita sua non avesse fatto altro che venire da me in cucina a bere acqua». È un tocco inconfondibile, che condensa in una riga tutta l’atmosfera di cui abbiamo bisogno. Ma è anche di più: è la conferma che qualsiasi vicenda ci narri – si tratti di un ragazzo che in casa decide di non dire più una parola, mentre intrattiene una fitta corrispondenza con i carcerati; di un adolescente che, alla morte del suo cane, si convince che nelle formule dell’algebra si annida il segreto della felicità; o di una coppia di ragazzi gay in visita presso una nonna eccentrica e molto amata –, Cameron sembra appunto non aver mai fatto altro che scrivere storie per noi. E come nei suoi ammiratissimi romanzi, ci offre qui, con la sua voce fresca e generosa, storie di giovinezza, inquietudine e nostalgia, di amori e famiglie e vita quotidiana che non dimenticheremo facilmente.

In 7 racconti Cameron dà il meglio di sé, certo per me non tocca le vette del bellissimo e intensissimo Un giorno questo dolore ti sarà utile, ma siamo sullo stesso registro: la fotografia dei sentimenti.
Peter riesce a parlarci di cose ordinarie, semplici, comuni, come una sedia, una finestra, una paesaggio, un bicchiere d’acqua, un letto, un fermaglio, un edificio, e come la neve scende soffice sopra le teste dei personaggi dei racconti così Cameron in maniere lieve e con candore riesce a farci sentiti i battiti, gli attimi, le ansie e le paure di ogni vita umana, anche quella apparentemente inanimata.
Alti livelli per lettori che riescono ad andare oltre la velocità della nostra società postmoderna.