MIA SECONDA PUBBLICAZIONE: “LA GUERRA DEGLI AMORI DISTANTI”

Standard
 SinossiLa-guerra-degli-amori-distanti

 

 La guerra degli amori distanti si apre alla lettura come lo sguardo di un osservatore che spazi su una folla di persone raccolte in una piazza. Sembra che l’autore, espandendo la sua sensibilità su coloro che affollano lo spazio sotto di sé, ne raccolga l’essenza distillandola poi in versi. È una folla variopinta, di molteplici colori, di diverse musicalità, ognuna che si muove al proprio ritmo, componendo così quel quadro eterogeneo e variegato, rappresentato nella sua raccolta di poesie. Centofante, giovane poeta eclettico e originale, riesce a dipingere quadri contemporaneamente astratti all’apparenza, ma dai contenuti solidi e reali. In realtà è ben lungi dal non vivere nel mondo terreno, anzi ne attinge a piene mani per creare i suoi versi e con essi colora squarci di presente (o di presenti ricordati) ricchi di esperienze sensoriali, immergendo il lettore nel suo punto di vista. La guerra degli amori distanti è una silloge in cui immergersi poco per volta, per gustarla a lungo e per conservarne il sapore nel tempo.

Dalla prefazione di Andrea Leonelli

 

Link all’acquisto