LIBRI: MODIANO

Standard

670591Sono tre le donne che camminano lungo le strade di questo libro. E camminando cercano una direzione: dietro le spalle tutte le sicurezze di un’esistenza stabilita dagli altri, davanti agli occhi le infinite possibilità di chi ancora non ha scelto. Confuse nei desideri e veementi nel desiderare, incerte nel definirsi, non ci dicono di sé nemmeno il nome. La prima arriva da Lione; approda a Parigi senza motivo né scopo, quasi per caso, alla ricerca del grande amore. Quel che l’aspetta è un mistero più grande di lei. La seconda a Parigi non ci arriverà mai. Ha sedici anni e «la bellezza del diavolo»; non desidera che partire, ma in valigia porta una pistola. La terza ha lasciato a Londra tutto quel che aveva, tranne la chiave in prestito di un piccolo atelier di Vaugirard, dove l’angoscia che ha dentro troverà uno sbocco e una ragione. Modiano si presenta al lettore ancora una volta in maniera silenziosa, suadente, quasi che le sue parole arrivassero da una camera di servizio, invece, che da una camera principale. Il tema che accomuna queste tre storie, e donne, è la ricerca della propria identità, che non riusciranno ad acquisire. Il primo racconto è intitolato “Uno”, ci troviamo in compagnia di una ragazza che arriva a Parigi, cerca di riorganizzare la propria esistenza, ma in questo percorso di riordinamento entra nella sua vita un uomo, che si rivela misterioso e ambiguo, che la lascerà senza spiegazioni, facendola ritornare «quella bionda senza nome» di sempre. Nel secondo racconto ci troviamo in compagnia di una ragazza molto giovane, di appena sedici anni, che ha le idee già completamente decise sulla sua vita e sul suo senso di libertà. Convergendo in questa esistenza si insinuerà sempre una figura che altererà questo stato di equilibrio. Nel terzo racconto una donna ricerca in sé la propria identità, da Londra a Parigi, e attraverso questo indagine interiore che proverà a trovare un senso al suo esistere. Sotto lo sfondo di una Parigi metafora della riconciliazione, Modiano ci presenta tre storie di solitudine e dolore interiore, di ridiscussione di sé, che non sempre porta i risultati aspettati.