LIBRI LETTI: TERZANI

Standard

 TERZANI-T_lettere1«Lettere contro la guerra è un libro scritto da Tiziano Terzani, giornalista e scrittore, che raccoglie alcune delle sue lettere pubblicate sul Corriere della sera all’indomani dell’11 settembre 2001, in risposta anche alla lettera di Oriana Fallaci “La rabbia e l’orgoglio” sullo stesso drammatico evento pubblicata sullo stesso quotidiano il 29 settembre.
La prima riflessione che apre il libro è, paradossalmente, sull’eccezionale opportunità che un evento terribile ed epocale qual è l’11 settembre, offre a noi occidentali di ripensare il nostro futuro, partendo dall’analisi del nostro presente e della necessità di farlo con empatia, cioè vedere la questione anche dal punto di vista altrui. Perché questa è la chiave della comprensione senza la quale non può esserci giudizio, né rabbia né orgoglio».
Avevo avuto già modo di leggere Terzani, e mi aveva favorevolmente colpito, ma ho avuto modo anche di leggere la Fallaci e non mi son sentito di rigettare completamente le sue idee. Ciò a cui Terzani esorta, è l’empatia, l’animo sensibile verso l’altro, la capacità di aprirsi all’altro senza giudizi preconcetti.
Una lettura che credo serva, per avere almeno un’idea delle due visioni contrapposte. Io non sto né con Oriana né con Tiziano, credo nella comprensione dell’altro, ma credo anche che non ci si debba far allo stesso tempo sopraffare dall’altro.