LIBRI LETTI: SCHMITT

Standard

1078195Balthazar è uno scrittore di successo, Odette fa la commessa in un negozio di periferia. Balthazar ha una bella moglie, una bella casa; Odette è sola con due figli difficili e vive in un alloggio popolare. La vita è stata generosa con Balthazar, avara con Odette. Eppure l’infelice è lui. Un concorso di circostanze fortuite metterà in contatto queste due vite altrimenti distanti anni luce: un incontro che trasformerà completamente l’esistenza di entrambi. Contrariamente a quanto avviene di solito – Eric Emmanuel Schmitt non cessa di sorprendere – il racconto è tratto da un film, Odette Toulemonde appunto, il primo film scritto e diretto da Schmitt in uscita nelle sale italiane. Come racconta l’autore nella sua postfazione, le novelle che compongono la raccolta sono state scritte durante le riprese del film, nei ritagli di tempo e contro il parere della casa di produzione, quasi di nascosto.  Sono otto storie di donne alla ricerca della propria felicità, del proprio equilibrio interiore: una galleria di personaggi stravaganti, commoventi, eccentrici che Schmitt segue con ironia nel loro curioso percorso esistenziale, dipingendone con maestria quei tratti umani, talvolta assurdi, in cui è facile identificarsi. Otto piccoli romanzi, completi pur nella loro brevità.  La lettura di Odette Toulemonde e altri racconti è un fuoco d’artificio continuo: non si fa in tempo a indugiare, quasi non si fa in tempo a respirare per il ritmo incalzante che proietta il lettore da una misteriosa principessa scalza alla detenuta di un gulag sovietico passando per lo strano fantasma di una vecchia signora…  E, come in tutte le opere dell’ex professore di filosofia Schmitt, anche qui c’è una morale che accomuna tutti gli episodi: spesso la felicità è davanti a noi, talvolta addirittura dentro di noi, ma altrettanto spesso non riusciamo a vederla e ci roviniamo la vita per andarla a cercare altrove. Questo è piacevole, poi per chi ama le donne come protagoniste è consigliato.

Ecco il trailer da cui è tratto il libro: https://www.youtube.com/watch?v=U19L09wCfqU