LIBRI LETTI: EBERSHOFF

Standard

Danish-Girl-David-Ebershoff

Descrizione: «Siamo a Copenaghen, inizi Novecento: entrambi stanno dipingendo nel loro atelier, lui realizza paesaggi velati dalla nebbia del Nord; lei ritrae su enormi tele i ricchi committenti della borghesia cittadina. Proprio per completare uno di questi lavori, il ritratto di una nota cantante d’opera, Greta domanda al marito di posare in abiti femminili.

Da principio Einar è riluttante, ma presto viene completamente sedotto dal morbido contatto della stoffa sulla sua pelle. Via via che si abbandona a questa esperienza, il giovane entra in un universo sconosciuto, provando un piacere che né lui né Greta avrebbero mai potuto sospettare. Quel giorno Einar ha un’autentica rivelazione: scopre infatti che la sua anima è divisa in due e forse lo è stata sempre: da una parte l’artista malinconico e innamorato di sua moglie, dall’altra Lili, una donna mossa da un prepotente bisogno di vivere…»

La prima parte del libro non mi ha coinvolto per niente, scritta male, sembra che non sia stata scritta neanche dallo stesso scrittore, rispetto alle parti successive più avvincenti. Si può essere ingannati dalla narrazione e pensare che Greta accetti questa mutazione, questo cambiamento non per amore, ma per interessi (vedasi i ritratti), ma invece, se si entra in empatia con il romanzo e con la storia si capisce che Greta ha bisogno di Einar, ma anche di Lili, ha bisogno della persona che ha scelto di aver al suo fianco, al di là di ogni cambiamento. Non mi è piaciuto il fatto che l’autore abbia cambiato le provenienze, non so in realtà per quale ragione, e forse il testo è uno dei pochi casi in cui l’opera cinematografica supera ciò da cui è tratto.

Siamo sul piano emozionale nel film, e sul piano dell’approfondimento nel libro, che però spesso in alcuni dettagli lascia quasi l’amaro in bocca per la scelta di romanzare troppo il tutto, e non far capire ciò che veramente è realtà e ciò che è frutto della fantasia.

Consigliato, per chi ha amato il film, e voglia approfondire, ma soprattutto a chi è interessato alla tematica cardine del testo: il fenomeno transgender.