LIBRI: LÄCKBERG

Standard

lackbergIl guardiano del faro è un romanzo giallo della scrittrice svedese Camilla Läckberg pubblicato in Svezia nel 2009. È il settimo libro della serie che ha per protagonisti la scrittrice Erica Falck e il poliziotto Patrik Hedström. In una notte d’inizio estate, Annie percorre con la sua vettura la strada della costa occidentale che collega Stoccolma all’arcipelago di Fjällbacka. A bordo c’è anche il figlio e i due si stanno recando a Gråskär, l’isola la cui vecchia casa del guardiano del faro apparteneva alla famiglia della donna. La leggenda vuole che nell’isola si aggirino degli spettri, ma ad Annie, che sta guidando con le mani sporche di sangue, non importa. Nel frattempo a Fjällbacka Patrik Hedström è rientrato da poco in servizio, lasciando Erica sola ad occuparsi dei gemelli nati da pochi mesi. Patrik si sta occupando dell’omicidio di un dirigente comunale del settore finanze, ucciso in casa con un colpo alla nuca. La polizia di Tanumshede scopre un collegamento tra l’uomo, che prima di morire aveva incontrato Annie sull’isola degli spettri, e un’associazione di sostegno a donne maltrattate. Ci troviamo con Annie che si rifugia nel suo ‘porto sicuro’, quel faro, in cui lei si sente veramente al sicuro, protetta, sé stessa, nel libro si rievocheranno anche i ricordi dei suoi genitori che la osservavano mentre parlava da sola (pazzia o c’erano veramente degli spettri?), e poi grazie a questi dialoghi riusciva a cadere nel sonno, e poi la mattina tutto puntualmente sembrava essere frutto di uno stupido sogno. Annie è stata una compagna di scuola di Erica, che ai tempi delle scuole era vista come una persona ‘anonima’, né troppo in vista per ricevere attenzioni né troppo ‘sfigata’ per ricevere maltrattamenti. Annie era una delle più belle ragazze della scuola, bionda, sicura di sé, intraprendente, tanto che era riuscita a conquistare il fascinoso Mats Severin. Ora però quello ‘scherzo della natura’ di Erica è diventata una delle donne più influenti di Fjällbacka, scrittrice, moglie, e investigatrice, sposata con Patrik Hedström, miglior poliziotto di tutta la Svezia. Oltre a Maja, la coppia ora ha da prendersi cura anche dei due arrivati gemellini, Anton e Noel, nati prematuri, in conseguenza dell’incidente che è costato la vita del figlio di Anna, sorella di Erica, che non ha retto il colpo. Mats, responsabile del sevizio finanze del Comune, di punto in bianco viene trovato morto nella sua casa, c’è qualche collegamento tra l’arrivo di Annie sull’isola e questa morte, tantopiù visto che Mats è stato visto recarsi proprio al faro prima della sua morte? Cosa si nasconde ora dietro questo misterioso faro nelle coste svedesi? Spettri o la natura umana, – troppo spesso ingannevole – che cerca di insabbiare gli accaduti?