LIBRI: BORGES

Standard

image_book (1)Finzioni è una raccolta di racconti di Jorge Luis Borges, scritti tra il 1935 e il 1944.Finzioni è suddivisa in due parti, intitolate rispettivamente Il giardino dei sentieri che si biforcano e Artifici. La prima parte è stata pubblicata a parte nel 1941; Artifici nel 1944. Numerosi racconti erano stati pubblicati singolarmente in precedenza sulla rivista letteraria Sur. Le due parti furono riunite parzialmente nel 1944 dalle edizioni Sur di Buenos Aires e infine nel 1955, nella versione definitiva, a costituire il V volume delle “Obras completas” di Borges pubblicate dell’editore Emecé di Buenos Aires.

Il giardino dei sentieri che si biforcano, pubblicata nel 1941 come libro a sé, raccoglie:

  • Tlön, Uqbar, Orbis Tertius
  • L’accostamento ad Almotasim
  • Pierre Menard, autore del Chisciotte
  • Le rovine circolari
  • La lotteria a Babilonia
  • Esame dell’opera di Herbert Quain
  • La biblioteca di Babele
  • Il giardino dei sentieri che si biforcano

Artifici, La seconda parte della raccolta venne completata nel 1944; comprende:

  • Funes, o della memoria
  • La forma della spada
  • Tema del traditore e dell’eroe
  • La morte e la bussola
  • Il miracolo segreto
  • Tre versioni di Giuda

Una scrittura altamente densa di sensi, di stratificazioni, di elementi soprannaturali, di nozioni e elementi che di tanto in tanto sorprendono il lettore – magari spinto così ad approfondire quel tale elemento -.Non tutti li ho apprezzati, però detto ciò, non si può negare il genio di questo autore, che spazia con una disinvoltura sorprendente nei vari generi letterari, seppur si resta sempre nel fantastico, con una singola eccezione che richiama al poliziesco.