CITAZIONI&CO

Standard

imagesFX93TUFR

“Gli aeroporti non sono fatti per gli abbracci e nemmeno per gli addii, non hanno il fascino delle stazioni ferroviarie. Sono luoghi di passaggio per gruppi chiassosi di turisti, per passeggeri instupiditi dal jet lag e dalle luci al neon, o per viaggiatori solitari come me. Gli aeroporti sono fatti per uscire di fretta, riaccendendo il cellulare, in attesa di una chiamata che non arriva; o per aspettare un volo in ritardo, con l’iPad accesso, senza neppure la curiosità di guardare in faccia chi ti è seduto accanto”.

Da [Rosso Istanbul di Ferzan Ozpetek]