LIBRI: SEE

Standard

16kcmbkOttuagenaria e tormentata dai rimorsi, Giglio Bianco ripensa al proprio passato e a Fiore di Neve, l’amica, scomparsa ormai da molti anni, che ha avuto un ruolo cruciale nella sua esistenza. Poiché le rimane solo il dono del tempo, vuole onorarlo raccontando la storia della sua laotong e del tragico equivoco che ha amaramente segnato un legame lungo una vita, sperando di ottenere il perdono degli dei… Ha inizio così una vicenda di ambientata nella Cina del XIX secolo, quando mogli e figlie ancora avevano i piedi bendati e vivevano in uno stato di isolamento pressoché totale. Allora le donne di una remota contea dello Hunan ricorrevano a un codice segreto per comunicare tra loro: il nu shu, e le bambine venivano talora accoppiate come laotong, «vecchie se stesse», in un vincolo di affetti destinato a durare per sempre. Si scambiavano lettere tracciate a pennello sui ventagli o messaggi ricamati sui fazzoletti, e inventavano racconti, sfuggendo così alla propria reclusione per condividere speranze, sogni e conquiste. Un romanzo estremamente triste, ma altrettanto bello, che ci fa conoscere la condizione della donna nella società cinese. Il libro ci presenta il linguaggio «nu shu», ovvero il linguaggio segreto delle donne cinesi che usavano per comunicare con le amiche, la famiglia. Le donne appartenenti ad una stessa famiglia erano relegate ne “la stanza delle donne”. Per non soccombere a queste sofferenze, e a matrimoni già combinati sin da bambine, queste donne inventarono un linguaggio scritto su pezzi di stoffa, o ricamato, su dei veri e propri ventagli. Si parla anche di una pratica agghiacciante, vissuta in prima persona da Giglio Bianco, ovvero la pratica della fasciatura dei piedi, per cercar di modificare la sua conformazione rendendoli più piccoli possibili. La logica – malsana – era piedi piccoli: grande prestigio, e quindi donna facoltosa da sposare. Queste donne si vedono costrette all’obbedienza prima nei confronti della famiglia, e poi dei mariti. Insomma, oltre alla condizione delle donne, la See ci parla anche di un’amicizia, non come le altre, che verrà inclinata per mancanze di verità. Interessante è stato scoprire pratiche che mi erano totalmente oscure, di contro però lo stile talvolta è lento e poco fluido.